Crescita culturale

Bayer per la Cultura

Il violinista Matteo Fedeli, “L’uomo degli Stradivari”.

Non solo innovazione e tecnologia: oggi le aziende hanno anche un ruolo attivo nel tessuto sociale e Bayer ne è pienamente consapevole.

Per questa ragione da anni promuove progetti per creare condizioni ottimali per una qualità di vita migliore, in particolare per le future generazioni.

 

Per realizzare concretamente questo impegno il Gruppo si impegna da anni anche nell’ambito della crescita culturale,  operando a fianco di istituzioni e organizzazioni in grado di promuoverla.

 

Il programma d’iniziative sostenute da Bayer abbraccia progetti che spaziano dal teatro, all'arte e alla musica per offrire a tutti l’opportunità di avvicinarsi a queste forme di espressione culturale. Per questo Bayer dà il proprio sostegno a tournée teatrali, a importanti mostre d’arte, al restauro di grandi opere.

 

Un’attenzione particolare viene da sempre riservata alla musica con i grandi concerti sinfonici, ospitati nelle sale da concerto e nelle più belle basiliche italiane. Tali iniziative consentono a migliaia di persone di avvicinarsi alla musica di qualità, come nel caso del progetto “Uno Stradivari per la Gente”, tour itinerante che fa conoscere al pubblico le affascinanti note del violino del celebre liutaio cremonese.

 

Degno di nota anche il restauro conservativo in digitale della pellicola “L'Inferno”, primo kolossal ad effetti speciali della storia nonché opera fondante del cinema muto datata 1911 della Helios Film di Velletri, ritrovato presso gli archivi della Filmoteca Vaticana.