18 settembre 2014

Bayer intende focalizzare le proprie attività esclusivamente nei settori 'Life Science'

Bayer intende focalizzare le proprie attività esclusivamente nei settori 'Life Science'

• Focus su HealthCare e CropScience • MaterialScience sul mercato azionario al più tardi entro il 2016• Si prevede trarranno beneficio dalla separazione sia Bayer che MaterialScience • Previsti livelli occupazionali stabili in questi prossimi anni

 

Leverkusen, 18 settembre 2014 - Bayer intende nel futuro focalizzare le proprie attività esclusivamente nei settori Life Science – HealthCare e CropScience – e porterà MaterialScience sul mercato azionario come una società a sé stante. In questo modo Bayer si presenterà come azienda leader  mondiale nei settori salute umana, animale e delle piante. Il Supervisory Board ha approvato unanimamente la decisione del Consiglio Direttivo riunitosi oggi. “ La nostra intenzione è quella di creare due primarie realtà globali: Bayer, società di primaria importanza che punta all’innovazione nei business Life Science, e MaterialScience che si colloca tra i leader di mercato nel settore polimeri,” ha annunciato Marijn Dekkers, CEO di Bayer.  Ha aggiunto che entrambe le società hanno eccellenti prospettive di successo nei rispettivi mercati. Ci si aspetta che i livelli occupazionali rimangano stabili in questi prossimi anni e ciò sia a livello globale che in Germania.

MaterialScience accede direttamente al mercato azionario
Negli ultimi anni il centro gravitazionale di Bayer è andato sempre più spostandosi verso attività “Life Science”, realizzando con successo il lancio di  nuovi prodotti farmaceutici, l’acquisizione in corso dei prodotti da banco di Merck & Co., Inc., USA, e sviluppando con grande successo il business CropScience. L’obiettivo è quello di continuare in futuro a sviluppare con successo le attività in questo  settore, investendo ulteriormente nella crescita. A seguito delle regolari verifiche del portfolio prodotti, il Consiglio Direttivo ha pertanto deciso che l’azienda si focalizzi nel settore Life Science. Già oggi il 70% delle vendite e l’88% del EBITDA (prima di oneri e proventi straordinari) sono riconducibili al settore Life Science.
Si prevede che MaterialSceince verrà quotata in borsa come società a sé stante entro i prossimi 12-18 mesi. Una delle principali ragioni alla base di tale operazione è quella di consentire a MaterialScience di accedere direttamente al mercato finanziario per il suo futuro sviluppo, accesso che non può più essere assicurato all’interno del Gruppo Bayer, stante la necessità di importanti investimenti nei settori Life Science per assicurarsi la propria crescita organica e crescita esterna. In quanto realtà aziendale separata, MaterialScience potrà allineare le proprie strutture organizzative e  di processo, nonché la propria cultura aziendale, interamente al proprio contesto industriale di riferimento e al proprio modello di business.

Bayer manterrà un portfolio prodotti bilanciato
Le società che costituiranno il futuro Gruppo Bayer hanno registrato nel 2013 vendite di circa € 29 miliardi (dati pro forma). Occuperanno circa 99.000 dipendenti, di cui 29.500 in Germania. L’headquarter rimarrà a Leverkusen.
“Bayer continuerà ad essere un’azienda con un portfolio prodotti attrattivo e bilanciato, con obiettivo primario la crescita organica,” ha spiegato Dekkers. Per questo motivo, la società intende  aumentare i propri investimenti  in Ricerca e Sviluppo, selettivamente rinforzando la ricerca in aree di interfaccia tra il settore HealthCare e il settore CropScience, e continuando a guidare con successo la commercializzazione  di prodotti farmaceutici di recente lancio. Bayer confida che tali prodotti – l’anticoagulante Xarelto, il farmaco oftalmico Eylea, gli antitumorali Stivarga e Xofigo, e il farmaco contro l’ipertensione polmonare Adempas – possano avere un potenziale picco di vendite annuo complessivo di almeno € 7,5 miliardi.

Un business MaterialScience a sé stante, più flessibile per far fronte alla competitività sul mercato mondiale
“Siamo fermamente convinti che MaterialScience sfrutterà il suo nuovo status societario per sviluppare i suoi punti di forza ancor più rapidamente, efficacemente e con maggior flessibilità sul mercato mondiale,” ha commentato Dekkers. Un approccio strategico e una cultura aziendale che puntano alla leadership tecnologica e alla competitività dei costi, uniti alla possibilità di decidere autonomamento dei propri investimenti e della composizione del proprio portfolio prodotti, daranno  a MaterialScience le migliori prospettive di sviluppo in un mercato altamente competitivo.  Ciò, ha aggiunto Dekkers, include l’accesso diretto al mercato finanziario, e a non dover più competere con i business Life Science per il finanziamento di futuri investimenti.
“MaterialScience è un business molto ben posizionato, che oggi opera con impianti molto moderni, competitivi e su larga scala.Abbiamo sempre investito in tali impianti, anche in momenti di difficoltà economica,” ha evidenziato Dekkers, citando ad esempio l’impianto produttivo su scala mondiale di Caojing, vicino Shanghai (Cina) e il nuovo impianto TDI a Dormagen (Germania), la cui inaugurazione ufficiale è prevista a dicembre. Tra il 2009 e il 2013 Bayer ha fatto investimenti per oltre € 3,8 miliardi nel business MaterialScience, in beni immobiliari, impianti, attrezzature, Ricerca e Sviluppo.
Dopo la prevista quotazione in borsa,  MaterialScience sarà la quarta azienda chimica a livello europeo con vendite globali di oltre € 11 miliardi (dati pro forma). Si prevede che la nuova società avrà, a livello mondiale, circa 16.800 dipendenti, di cui circa 6.500 in Germania. Avrà un nuovo nome e una separata identità, con headquarter  a Leverkusen.

Bayer: Science For A Better Life
Bayer è un Gruppo globale con competenze chiave nei settori Salute, Agricoltura e Polimeri high-tech.  In qualità di azienda basata sull’innovazione, Bayer guida la ricerca verso settori con grandi potenzialità. I prodotti e i servizi sono pensati per il benessere delle persone e per migliorare la qualità della loro vita. Nello stesso tempo il Gruppo Bayer aspira a creare valore attraverso l’innovazione, la crescita e un’elevata redditività. Bayer fonda la propria attività sui principi di sviluppo sostenibile e sulla responsabilità etica e sociale. Nell’a nno fiscale 2013, il Gruppo Bayer ha impiegato 113.200 dipendenti  ed ha registrato un fatturato di € 40,2 miliardi. Le spese in conto capitale sono ammontate a € 2,2 miliardi, gli investimenti in Ricerca & Sviluppo  a € 3,2 miliardi. Per maggiori informazioni, si rimanda al sito www.bayer.com



 
Forward-Looking Statements
This release may contain forward-looking statements based on current assumptions and forecasts made by Bayer Group or subgroup management. Various known and unknown risks, uncertainties and other factors could lead to material differences between the actual future results, financial situation, development or performance of the company and the estimates given here. These factors include those discussed in Bayer’s public reports which are available on the Bayer website at www.bayer.com. The company assumes no liability whatsoever to update these forward-looking statements or to conform them to future events or developments.